Il nostro sito web utilizza cookie.

Catacombe di Roma

Rese popolari dal film Indiana Jones, le Catacombe Romane sono antiche tombe sotterranee sotto Roma e la sua periferia (ce ne sono almeno una quarantina, alcune scoperte solo negli ultimi decenni). Quei chilometri di cimitero sotterraneo sono alcuni dei più antichi tunnel di sepoltura del mondo. Situate appena fuori città, le catacombe sono state create in risposta a una carenza di terra per i resti del defunto. Oggi gli stretti cunicoli sono stranamente silenziosi ma ricchi di storia romana, inclusi alcuni degli affreschi e sculture meglio conservati del primo cristianesimo. Alcune delle catacombe sono ben note e aperte ai visitatori, mentre altre sono ancora poco esplorate.
Le Catacombe di Roma piuttosto raccapriccianti, ma estremamente interessanti, sono un posto molto popolare da visitare in città. Un ex luogo di sepoltura sotterraneo, le catacombe risalgono al 2 ° secolo e sono stati utilizzati per lo più da cristiani e ebrei in quel momento. L'uso delle catacombe terminò nel quinto secolo, ma oggi puoi visitare ed esplorare le camere sotterranee. In tutta la città, ci sono 60 catacombe in totale, ma solo cinque di esse sono aperte al pubblico, queste sono le Catacombe di San Sebastiano, San Callisto, Priscilla, Domitilla, Sant Agnese. È un modo affascinante per vedere un lato diverso di Roma. Le varie catacombe hanno orari di apertura e chiusura diversi, ma durante la stagione estiva principale, quando Roma è più affollata, la maggior parte dei siti è aperta dalle 9.00 alle 12.00 e poi di nuovo dalle 14.00 alle 17.00 o alle 18.00. .
Molte città in tutto il mondo hanno catacombe, che sono antiche aree sepolcrali, sottoterra. La rete di catacombe di Roma copre una sessantina di aree diverse, ma le cinque che sono aperte al pubblico meritano sicuramente una visita. Utilizzate tra il 2 ° e il 5 ° secolo, le catacombe venivano usate principalmente da cristiani ed ebrei della zona, che non erano d'accordo con la tradizione di bruciare un cadavere come parte del processo funebre, e decisero invece di utilizzare camere sotterranee. Le catacombe formano un numero considerevole di passaggi sotterranei, e vi sono sezioni rettangolari tagliate, dove i corpi sarebbero collocati. Su qualcuno che muore e entra nella catacomba, il nome della persona sarebbe scolpito sulla copertina della sezione, così come un simbolo del cristianesimo. Le varie catacombe prendono il nome da importanti cristiani dell'epoca e, sebbene si possa pensare che sia strano o addirittura raccapricciante attraversare una camera sepolcrale, è un modo per conoscere la storia e la storia della religione a Roma e dintorni. Proprio come camminare in un cimitero normale, in alcuni punti è ancora possibile vedere i nomi scolpiti nella zona in cui la persona sarebbe stata collocata. Le tombe all'interno delle catacombe sarebbero state tutte scavate a mano, e camminarci ti dà un senso di vera somiglianza, così come un senso di come erano i tempi nell'antica Roma per i cristiani che erano spesso perseguitati in quel momento per la loro fede . Dopo il quinto secolo, le chiese iniziarono a essere costruite, poiché si realizzò l'eguaglianza della religione, e per questo motivo le catacombe non furono più utilizzate. Questi sono stati riscoperti nel 16 ° secolo da Antonio Bosio, che quasi si perse passeggiando per le gallerie. Quando visiti le catacombe, prenditi il ​​tuo tempo per camminare e non correre. È un posto molto turistico e può diventare molto affollato durante la stagione estiva di punta. L'area sotterranea è piuttosto umida, ma molto più fresca di quella esterna, quindi un posto eccellente da visitare quando le temperature sono all'aria aperta! L'ingresso alle catacombe visitabili è leggermente fuori dal centro della città, sulla Via Appia, ma passeggiare per questa zona è anche qualcosa di divertente mentre si visita Roma stessa.