Il nostro sito web utilizza cookie.

Museo Reina Sofia

Il museo Reina Sofia è un museo d'arte situato a Madrid, Spagna. Si tratta di uno dei principali luoghi da visitare a Madrid. L'edificio del museo è stato costruito nel 18° secolo. Il più celebre capolavoro del museo è di Pablo Picasso “Guernica”, che è uno dei più rinomati dipinti del 20° secolo.
Quando l'edificio della Reina Sofia, come primo completato, doveva essere usato come ospedale e non è stato fino al 1992 che è stato trasformato in un museo. Ha aggiunto ai tesori d'arte che potrebbero essere visualizzati per il piacere dei visitatori di Madrid. Il rimodellamento moderno comportava l'aggiunta di due ascensori in vetro all'esterno dell'edificio. Nel 2005, l'architetto Jean Nouvel ha progettato un'estensione e l'edificio completato è stato ufficialmente chiamato Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofia. Ha ricevuto molti dei suoi reperti dal vicino Prado e quindi potrebbe affermare di essere un importante centro per l'arte contemporanea e moderna. Ci sono quattro piani nel Museo, due per mostre temporanee e gli altri due che espongono dipinti classificati come Astratto, Pop o Minimalista. Probabilmente il suo dipinto più famoso è la "Guernica" di Picasso che è appesa in una galleria di New York fino al 1981 per seguire i desideri dell'artista che non dovrebbe essere mostrata in Spagna fino a quando non sarà ripristinata la democrazia.
Il Museo Reina Sofia è stato lieto di ricevere la "Guernica" di Picasso, originariamente commissionata dal governo spagnolo. Il suo tema è una protesta durante la guerra civile ed è stato esposto in una mostra a Parigi. È stato spostato dal Prado per diventare il punto culminante del nuovo museo. La sua "Donna in blu" è un'altra cosa che gli amanti dell'arte fanno quando visita Reina Sofia. Salvador Dali, Jose Solana, Francis Bacon e Miro sono altri artisti la cui opera è esposta. Il "Ritratto II" di Miro è probabilmente la più importante esposizione surrealista del Museo. Dali's "'Landscapes at Cadies" è stato dipinto da Dali nel 1923, quando vi passò un po' di tempo quell'estate. Il pezzo di Jose Solana è "The Gathering at the Café del Pombo", dove gli intellettuali di Madrid si riuniscono regolarmente. Anche la 'figura reclinabile' di Bacon è esposta. Anche una scultura di Henry Moore attira molta attenzione. In molti modi, questo museo è visto come un simbolo del ripristino della democrazia in Spagna, nonostante il fatto che l'edificio originale fu progettato come l'Ospedale Generale dal momento in cui fu progettato da Jose Augustin de Hermosilla nel 1756 e continuato dal francese Francesco Sabatini un secolo dopo. Era un ospedale fino al 1968 quando l'edificio fu chiuso. In seguito si è deteriorato, ma è stato acquistato dal Ministero della Pubblica Istruzione nel 1976 con l'intenzione di diventare un centro culturale. La sua storia moderna ha avuto inizio da lì con la democrazia ripristinata un decennio dopo. Oltre a tutti i dipinti esposti, esiste una biblioteca specializzata in arte e archivi del XX secolo. In tutto ci sono circa 1.000 periodici e più di 10.000 volumi nella biblioteca. Il negozio nel museo ha un'eccellente gamma di prodotti in ceramica e design. È aperto per 6 giorni a settimana, martedì l'eccezione e ci sono solo altri 8 giorni all'anno in cui si chiude. Se hai una Madrid Card, riceverai l'ingresso gratuito a Reina Sofia mentre c'è anche la Paseo del Arte Card che copre il Museo. Pensionati, bambini e insegnanti sono tra coloro che sono i benvenuti per l'ingresso gratuito. Tutte le età visitano la Reina Sofia mentre sono a Madrid con molti locali che visitano di tanto in tanto. Sarebbe un peccato mancarlo anche se non sei un devoto d'arte. Potrebbe essere il posto giusto per convertirti.