Il nostro sito web utilizza cookie.

Santa Sofia

Hagia Sophia è un'antica basilica patriarcale cristiana greco-ortodossa. Poi è diventata, durante l'era ottomana, una moschea imperiale. Costruito nel 537, la sua costruzione ha richiesto più di 1000 anni per essere completata. A quel tempo era la cattedrale più grande d'Europa fino alla costruzione della cattedrale di Siviglia. Ora è un museo sull'arte e la storia dell'architettura e uno dei musei più visitati al mondo!
La Basilica di Santa Sofia si trova a Sultanahmet, nella parte europea di Istanbul. Questo iconico punto di riferimento religioso è stato una parte dominante dello skyline per molti secoli. Ci sono prove all'interno della sua storia con alcuni degli affreschi cristiani originali sul soffitto che hanno rivelato ancora una volta quelli che si arrampicano fino alla galleria del primo piano dove c'è anche un'impressionante collezione di immagini e fotografie. I simboli musulmani sono appesi in modo impressionante sopra quello che era il piano di preghiera. Queste caratteristiche musulmane furono installate per la prima volta nell'ultima parte del XV secolo dopo che gli Ottomani presero la città cristiana di Costantinopoli e fondarono un enorme impero che sopravvisse fino alla prima guerra mondiale. I segni più ovvi dell'Islam forse erano l'aggiunta di minareti fuori da quella che divenne la moschea. La sua importanza per l'Islam diminuì leggermente quando la vicina Moschea Blu fu completata nel 1616, ma rimase nella sua magnificenza,
Hagia Sophia è un capolavoro architettonico progettato da due degli uomini più talentuosi del 6 ° secolo, Isidoro e Anthemios. Il museo di oggi ospita in realtà un sito in cui c'erano già due chiese prima della costruzione di Santa Sofia ai tempi dell'Imperatore Giustiniano. La seconda chiesa fu distrutta durante gli scontri all'inizio del regno di Giustiniano, che durò fino al 565. Fu aperta per la prima volta nel 537, quando Giustiniano dichiarò di aver sconfitto il tempio di Suleyman a Gerusalemme. Era stato determinato a fare sega, chiedendo alle province di inviare i loro migliori materiali. Ci sono tre differenti biglie colorate; bianco di Marmara, rosa di Afyon e giallo del Nord Africa. Le colonne furono portate dal Tempio di Artemide ad Efeso e anche dall'Egitto. In totale, ci sono oltre 100 colonne al piano terra e alla galleria. La struttura a cupola è complessa e ha bisogno di essere adattata più volte in modo che la cupola che è in realtà ellittica potrebbe essere indipendente. La cupola una volta collassò completamente per caso. Ha un raggio est-ovest che è un metro più corto di nord-sud. È oltre 55 metri dal pavimento al soffitto della cupola. Le dimensioni complessive sono lunghe 100 metri e larghe 70 metri. Gli ottomani aggiunsero ulteriori colonne di supporto; ricorda che questa è una regione soggetta a terremoti e Hagia Sophia non è sempre stata nelle migliori condizioni. La Repubblica turca si formò nel 1923 e pochi anni dopo, Santa Sofia fu chiusa per lavori di ristrutturazione, riaprendo nel 1935 come museo per tutti. Tutti i segni del cristianesimo, tipicamente gli affreschi, erano stati intonacati, ma in seguito alcuni grandi esempi sono stati rivelati ancora una volta. Non è aperto al culto eccetto che c'è una piccola stanza che è stata aperta per la preghiera e la "chiamata alla preghiera" è pronunciata dai minareti. Anche se in alcuni luoghi di Hagia Sophia si è parlato di nuovo come moschea, in questa fase si parla solo. C'è sempre una coda per entrare in Hagia Sophia ma di solito si muove molto velocemente quindi è solo questione di pazienza. Puoi passare tutto il tempo che vuoi una volta dentro finché non si chiude in prima serata. C'è sicuramente molto da vedere nei due piani e spesso l'unica costrizione su un visitatore è il tempo a causa delle altre gemme vicine da visitare.